Un 2013 da ricordare….

Voglio tenere a mente ed essere grata per questo anno, ricco di nuove sorprese e fautore di un sogno che finalmente ha una forma ben precisa.
Siamo riusciti a far camminare due bambini e a ridare loro la possibilità di avere una vita normale, abbiamo curato 13 bambini assicurando loro cure mediche ed attenzione costante, li abbiamo protetti e ci siamo assicurati che la loro vita continuasse , non abbiamo sconfitto la morte ma non le abbiamo lasciato prendere nessuno dei nostri bambini.
Abbiamo lasciato con rammarico mamme che ci sembravano perfette, non lo erano e ringrazio di averlo scoperto per tempo.
Abbiamo incrementato la famiglia, assorbendone una, apprezzandone il senso.
Ci siamo presi cura di altri 25 bambini, i piccoli invasori del villaggio che orbitano giocano disturbano ma innanzi tutto partecipano alla vita della casa.
Lavorano con noi in cambio di un paio di pacchetti di biscotti, un succo di frutta o solo per approfittare della tv, apportano comunque e sempre nuova energia e nuovi stimoli ai nostri piccoli con cui interagiscono costantemente. Sono stati veramente provvidenziali per lo sviluppo dell’ interazione con il mondo esterno, meno provvidenziali per la gestione programmata delle scorte.
Abbiamo comprato un terreno che a noi sembra enorme e che sempre a nostro giudizio è perfetto per quello che vorremmo costruire.
Abbiamo osato sognare e di questo sogno abbiamo visto il concretizzarsi.
Quello che non avevamo sognato è l’impegno che il sogno comporta ma è più uno stimolo che una preoccupazione.
Abbiamo trovato nuovi amici, perso altri, i nuovi hanno sostituito alla grande i vecchi dandoci ancora qualcosa in cui credere.
Certo non sempre è stato facile, abbiamo dovuto lottare parecchio e spesso abbiamo sperato che le cose fossero più semplici ma anche se non lo sono state, abbiamo fatto tutto quello che ci eravamo prefissati a volte molto molto di più grazie a voi.
Vinto perso pianto riso sofferto e gioito.
Davvero quest’anno per noi è stato fondamentale e unico e ve ne siamo grati, abbiamo vissuto intensamente tutti i mesi, quelli che non trascorrevano mai, quelli che ci sono scivolati tra le dita, quelli in cui i bimbi hanno tenuto duro non arrendendosi comunque vada nonostante i 13 anni di lotta.
Consapevoli che a causa delle patologie manifeste alcuni di loro non ce la faranno, noi ringraziamo comunque il Cielo che ci ha mantenuto uniti e che ha donato loro la dignità della vita il rispetto e l’amore in una casa pulita colorata e piena di giochi dove, questo concedetelo, la violenza e l’abbandono non sono mai più entrati.
Di nuovo grazie a tutti quelli che hanno reso tutto questo possibile e reale, grazie per aver sponsorizzato ogni cucchiaio di pappa deglutito, per tutte quelle assicurazioni mediche pagate e per tutti quei piatti di riso mangiati insieme.
Grazie alle Dottoresse, alle infermiere, agli Sponsor, a mia sorella, a mia nipote, alle amiche vecchie e nuove, ai nonni, alle persone che hanno creduto in noi, grazie anche a quelle che non lo hanno fatto perché ci hanno reso più forti, grazie per gli abbracci e grazie per l’amore che ancora una volta dopo sette anni ci ha permesso di poter in qualche modo fare un pochino di differenza.
Grazie a questo Anno che è stato clemente con noi e che ci ha permesso di prendere un pochino di fiato per affrontare il futuro.
Grazie a tutti e scusateci se vi abbiamo trascurato o se spesso sembravamo altrove…
Se dovessimo farlo di nuovo, chiamateci… e noi faremo di tutto per esserci

Simona

 

 


Ancora nessun commento a "Un 2013 da ricordare...."