7 luglio 2014

“La mia vita non è più importante o vera della vostra, è solo diversa. Ma quando un bambino abbandonato in un cortile che non parla da mesi viene da noi e dopo aver indossato il suo primo paio di scarpe appoggiandosi al muro viene da me, si intrufola tra le mie gambe, e mi dice “grazie”… io sento che sono nel posto giusto per me, con la speranza che tutto questo possa rendermi un giorno una persona migliore. E se vi racconto di loro, non è per vanto, è solo per dare valore a ciò che voi fate aiutandoli, per farvi comprendere quanto ogni piccola cosa sia importante. Se alla fine di una giornata, dopo mesi, un bambino parla, se riusciamo ad infilarlo nel suo primo pigiamino pulito, se il suo pancino è pieno, se gli abbiamo dato l’unica cosa che conta veramente… attenzione, cura e amore. Ognuno a suo modo, ognuno come può, ma lo abbiamo fatto INSIEME.”S.B. - 7 luglio 2014

Ancora nessun commento a "7 luglio 2014"